band itaband inglese

Menu
A+ A A-

Internazionali

Vigezzina no limits!

  • Categoria: News
  • Scritto da Filippo
  • Visite: 3458
  • 25 Mar

FB500x500-01 LOW

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sarà un anno importante per la Vigezzina-Centovalli, la ferrovia panoramica più bella d’Italia (il riconoscimento è stato conferito nel corso del 2015 dalla RAI) che accoglie a bordo dei propri treni circa 500.000 passeggeri all’anno provenienti da tutto il mondo e che si fregia dal 2015 del Certificato d’eccellenza di Tripadvisor.

Dopo le numerose vetrine promozionali in tv, radio e riviste nazionali, le società di gestione, sia quella italiana, sia quella svizzera, nel corso del 2016 lavoreranno ulteriormente sulla promozione non solo del proprio percorso su binari tra Italia e Svizzera, ma anche del territorio che i trenini bianchi&blu attraversano ogni giorno.

Anche grazie ad una rinnovata offerta dei biglietti, che permetteranno di scoprire le bellezze paesaggistiche e i borghi più affascinanti della Valle Vigezzo a bordo dei treni panoramici o, per gli amanti del vintage, sui treni storici.

 

I nuovi biglietti (acquistabili presso le stazioni della Ferrovia o - in orari di chiusura - direttamente a bordo dei treni - prezzi a partire da soli 5 € e gratis per i più piccoli viaggiatori) denominati “Vigezzina no limits”permettono infatti di percorrere l’intera tratta italiana da Domodossola a Re (ultimo paese della valle dei pittori) oppure la sola tratta vigezzina da Orcesco a Re (primo e ultimo centro valligiano) consentendo ai viaggiatori di salire e scendere dai convogli illimitatamente nel periodo di validità (uno o due giorni).

Questa è certamente la novità più importante, che conferisce una connotazione decisamente nuova alla Ferrovia italo-svizzera, che diventa così una sorta di metropolitana alpina open-air, alla scoperta di meravigliose località alpine come Santa Maria Maggiore, sede dell'imperdibile Museo dello Spazzacamino e dell'ultima Scuola di Belle Arti delle Alpi, le piccole e graziose frazioni in pietra di Druogno, il celebre Santuario di Re o, ancora, il suggestivo centro storico di Malesco. Un viaggio nella valle che ha ispirato i grandi artisti del passato, tanto da essere rinominata e conosciuta come “valle dei pittori”: una sosta dopo l'altra, cui potranno essere accompagnate anche tappe gastronomiche per scoprire i prodotti tipici della valle ossolana.

 

Abbiamo deciso – conferma il Direttore della SSIF, la società di gestione della tratta italiana, Ing. Daniele Corti – di ampliare la nostra offerta, mettendo a disposizione nuove tipologie di biglietti che daranno la possibilità ai nostri viaggiatori di scoprire la Valle Vigezzo in modo semplice e conveniente. Potranno infatti acquistare biglietti di libera circolazione – con validità di uno o due giorni, a partire da soli 5 € – da Domodossola alla Valle Vigezzo o per la sola tratta di valle: i viaggiatori per la prima volta potranno scendere e salire illimitatamente in tutte le stazioni servite dai convogli. Una nuova proposta che abbiamo studiato proprio per incentivare i turisti a scoprire i paesi e i paesaggi attraversati dalla nostra Ferrovia e non solo le località capolinea, Domodossola e Locarno.

 

Dal 20 marzo è ripartita la stagione del Lago Maggiore Express, una delle proposte turistiche di maggior successo, che ogni anno raccoglie sempre più consensi da parte di viaggiatori di ogni età e provenienza. Il viaggio unisce i tragitti sul Lago Maggiore a bordo dei mezzi della Navigazione Laghi alle tratte ferroviarie FS e agli oltre 52 km a bordo della Ferrovia Vigezzina-Centovalli.

 

Può essere effettuato con partenza da varie località ed offre un viaggio davvero indimenticabile, fruibile con un biglietto speciale avente validità giornaliera o di due giorni.

Con la Vigezzina-Centovalli si attraverserà per quasi due ore un territorio selvaggio e romantico, in cui si alternano ponti vertiginosi, ruscelli d'acqua purissima e vigneti, boschi di castagni e villaggi arroccati su pendii. Per tre ore i battelli porteranno i viaggiatori alla scoperta del Lago Maggiore, ammirando le isole Borromee, i castelli di Cannero, le isole di Brissago, rive affascinanti con pittoreschi paesi e cittadine mondane come Stresa, Arona e Locarno, sorseggiando un aperitivo o anche pranzando a bordo.

 

Per ulteriori informazioni sulla Ferrovia Vigezzina-Centovalli: www.vigezzina.comwww.centovalli.chwww.facebook.com/FerroviaVigezzinaCentovalli

La Vigezzina in edicola su DOVE

  • Categoria: News
  • Scritto da Super User
  • Visite: 2085
  • 25 Gen

Il risultato è frutto delle congiunte attività di promozione della Ferrovia Vigezzina-Centovalli e del Comune di Santa Maria Maggiore: proseguono anche le riprese della troupe di Rai Tre per il documentario di GEO.

Dopo le recentissime apparizioni su RAI, Corriere della Sera, Repubblica e in alcune radio nazionali, Santa Maria Maggiore, insieme alla Vigezzina-Centovalli, torna alla ribalta nazionale.

Un'operazione congiunta, l'ultima in ordine di tempo, quella che ha permesso di raggiungere questo nuovo risultato: una promozione nazionale non solo delle due realtà, ma dell'intera Valle Vigezzo e di alcuni produttori gastronomici d'eccellenza, all'interno di un approfondito articolo a firma della giornalista Mari Mollica, che è stata invitata nel passato mese di dicembre dal Comune di Santa Maria Maggiore e dalla Ferrovia Vigezzina-Centovalli.

La "proposta weekend" del numero di febbraio della nota rivista di viaggi DOVE in edicola da giovedì 28 gennaio (gruppo RCS – Corriere della Sera) e online nei giorni successivi sul sito www.viaggi.corriere.it sarà un viaggio a bordo dei trenini bianchi e blu della Vigezzina-Centovalli con tappe gastronomiche da Domodossola a Santa Maria Maggiore.

"Da parte nostra – fanno sapere il Sindaco di Santa Maria Maggiore, Claudio Cottini e il Direttore della SSIF (Ferrovia Vigezzina-Centovalli) Ing. Daniele Corti – un sincero ringraziamento alla redazione di DOVE per l'importante riconoscimento del lavoro che le nostre realtà stanno portando avanti. Un'operazione di promozione in cui crediamo fortemente e i cui effetti vanno ormai ben oltre le nostre competenze territoriali, riverberandosi sull'intera Valle Vigezzo e non solo.

La bontà degli eventi e delle azioni messe in campo, oltre alla indiscussa bellezza del territorio che la Ferrovia Vigezzina-Centovalli attraversa – aggiungono - attirano sempre più le attenzioni di giornali e riviste di grande fama e ciò è senza dubbio il miglior risultato in termini di ritorno di immagine che si possa raggiungere".

"Auspico che queste casse di risonanza - ricordo tra l'altro che sono ancora in atto le riprese della troupe RAI che sta realizzando un lungo documentario per la nota trasmissione di Rai Tre, GEO - frutto di un intenso lavoro di pubbliche relazioni e di comunicazione, si rivelino un input decisivo per gli operatori commerciali e turistici del nostro territorio per intraprendere azioni in linea con lo sviluppo turistico cui stiamo lavorando da anni come Amministrazione Comunale – conclude il Sindaco di Santa Maria, Claudio Cottini."

DOVE rappresenta per il territorio una nuova vetrina eccellente: i lettori della rivista sono infatti molto sensibili alle proposte dalla redazione nazionale, che – come nel caso della Valle Vigezzo– ha "testato" e vissuto l'itinerario. Una sorta di marchio che garantisce la bontà della proposta nei confronti dei lettori, che potranno conoscere magari per la prima volta la Valle Vigezzo, attraverso un viaggio virtuale in cui gastronomia e ospitalità di qualità si uniscono in un percorso di scoperta.

L'uscita in nazionale su DOVE è anche occasione del lancio in anteprima dei nuovi biglietti "aperti" della Ferrovia Vigezzina-Centovalli.

"Abbiamo deciso – conferma il Direttore della SSIF, Ing. Daniele Corti – di ampliare la nostra offerta, mettendo a disposizione nuove tipologie di biglietti che daranno la possibilità ai nostri viaggiatori di scoprire la Valle Vigezzo in modo semplice e conveniente. Potranno infatti acquistare biglietti di libera circolazione – con validità di uno o due giorni, a partire da soli 5 € – da Domodossola alla Valle Vigezzo o per la sola tratta di valle (da Orcesco a Re): i viaggiatori percorreranno così la tratta scelta e per la prima volta potranno scendere e salire illimitatamente in tutte le stazioni servite dai convogli. Una nuova proposta che abbiamo studiato proprio per incentivare i turisti a scoprire i paesi e i paesaggi attraversati dalla nostra Ferrovia."

Maggiori informazioni sulle nuove tipologie di biglietti cliccando qui!

Trenini speciali per il Festival di Fuochi d'Artificio

  • Categoria: News
  • Scritto da Super User
  • Visite: 2528
  • 17 Lug

elaborazione volantino lowAnche l'estate 2015 avrà come protagonista uno degli eventi più attesi ed apprezzati dal grande pubblico: il Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola ripropone infatti la rassegna “FESTIVAL DI FUOCHI D'ARTIFICIO”.

Nove imperdibili spettacoli, tra pirotecnici e piromusicali, che toccheranno Lago Maggiore, Lago d'Orta, Valli Ossolane e Parco del Ticino.

Santa Maria Maggiore sarà la tappa del 14 agosto. Ore 21:30 presso il Centro del Fondo in Via Belcastro.

Sarà un grande spettacolo pirotecnico ospitato nella grande piana di ingresso del borgo vigezzino. Fuochi, luci e colori illumineranno il cielo della valle.

A contorno la tradizione Festa degli Alpini. Presto tutti i dettagli online su www.santamariamaggiore.info

Per chi lo volesse anche quest’anno è confermato il servizio speciale della Vigezzina, che effettuerà corse speciali per chi vorrà raggiungere comodamente a bordo del suggestivo trenino bianco e blu la località sede di spettacolo.

Sarà possibile raggiungere Santa Maria Maggiore con i seguenti treni da Domodososla:
16.25 - 17.25 - 18.25 - 20.25


Il treno speciale partirà da Santa Maria Maggiore alle ore 23.30 per arrivare a Domodossola alle 00.15.

 

Il costo dei biglietti sarà il seguente:
€ 7,40 cad. per gli adulti (A/R)
€ 3,70 cad. per i ragazzi da 4 a 12 anni (A/R)
I bimbi inferiori ai 4 anni viaggiano gratuitamente.

Le prenotazioni saranno registrate direttamente dal Distretto Turistico dei Laghi: 0323 30416 - www.distrettolaghi.it 

Un viaggio nell'inverno più vero

  • Categoria: News
  • Scritto da Filippo
  • Visite: 3289
  • 14 Dic

Un tragitto con la Ferrovia Vigezzina durante la stagione invernale è un'esperienza da non perdere!

Dopo aver visitato Domodossola, la bella cittadina di impronta medievale capolinea italiano della linea ferroviaria, si parte con destinazione Valle Vigezzo. La meravigliosa Piazza Mercato, simbolo della città, vi avrà conquistato con i suoi portici quattrocenteschi a sostegno delle case padronali a balconate e loggette del XV e XVI secolo. I capitelli delle colonne, che sostengono archi romanici e gotici, sono finemente scolpiti i e nelle testate recano gli stemmi delle principali casate ossolane. Se avrete visitato  Domodossola di sabato, vi sarete immersi nel suo storico e rinomato mercato settimanale, meta tutto l'anno di migliaia di visitatori.

Salendo verso il punto più alto della linea ferroviaria, che coincide con il centro principale della Valle Vigezzo, la splendida Santa Maria Maggiore, si attraversano ampi pendii soleggiati e si costeggiano lussureggianti boschi di castagni e faggi. I paesaggi sono caratterizzati da profondi valloni torrentizi sormontati da viadotti in muratura: l'immacolata coltre bianca della neve dona all'intero percorso un fascino senza tempo.

Dopo la stazione di Orcesco si apre un'ariosa valle baciata dal sole: i pianori tra Druogono e Re, coperti da conifere e circondati da imponenti cime innevate di grande fascino, diventano - nella stagione invernale - una frequentatissima pista per sci di fondo. Gli amanti degli sport invernali si concederanno una sosta a Santa Maria Maggiore e potranno scegliere di praticare, immersi in scenari decisamente suggestivi, sci alpino, ciaspole, sci stretti o ancora volo libero.

Facendo sosta alla stazione di Prestinone si potrà raggiungere la Piana di Vigezzo con i suoi 20 km di piste da discesa di ogni livello di difficoltà. La Piana è anche il punto di partenza per magnifiche esperienze di parapendio: il volo panoramico sulla innevata vallata sottostante è un'esperienza indimenticabile che i più ardimentosi non vorranno perdersi.

Chi, dopo una visita al Santuario della Madonna di Re, meta di pellegrinaggi votivi da tutta Italia e dalla vicina Svizzera, vorrà proseguire il viaggio in territorio elvetico, scoprirà i meravigliosi paesaggi delle Centovalli, pendii di prati e castagneti superati grazie ad una infinta serie di spettacolari viadotti che, immersi nel paesaggio immacolato di neve, diventano ancor più incantevoli.

Arrivando a Locarno, capolinea svizzero della Ferrovia Vigezzina, ci si ritrova sul Lago Maggiore, che nella stagione invernale è avvolto da un'atmosfera suggestiva fatta di nebbioline leggere e tiepide giornate di sole…

Buon viaggio a bordo della Ferrovia panoramica più bella d’Italia!

La Vigezzina? È la più bella ferrovia panoramica d’Italia.

  • Categoria: News
  • Scritto da Super User
  • Visite: 4758
  • 17 Lug

Vigezzina autunno 2010-142 lowLa ferrovia che attraversa la Valle Vigezzo è stata dichiarata da Rai Radio2 come la più bella ferrovia panoramica d'Italia. E ad ottobre sarà protagonista della nuova trasmissione di Rai Tre "Fuori binario".

La trasmissione radiofonica "Bella davvero" di Rai Radio2, in onda ogni fine settimana per tutta l'estate, ha dedicato un'intera puntata alle ferrovie minori, alle stazioni abbandonate e al "viaggiare lentamente".

"Bella Davvero" è un nuovo programma di Rai Radio2 in onda questa estate ogni sabato e domenica alle 11.30. Un viaggio sentimentale attraverso le meraviglie d'Italia tra cronaca e cultura, per scoprire quanto di sorprendente offre il Paese più bello del mondo.

I due conduttori, il giornalista Emilio Casalini e lo storico dell'arte Costantino D'Orazio, nella puntata di domenica 16 agosto (riascoltabile semplicemente con un clic: http://bit.ly/bella-davvero-rai), hanno così proposto un percorso tutto italiano e rigorosamente con lentezza.

In Italia ci sono infatti 6.000 km di ferrovie dimenticate e 1.700 stazioni abbandonate. Cosa potremmo farne, si sono chiesti i due conduttori. Davvero un mondo, visto che sono percorsi che attraversano i nostri più bei paesaggi. Proprio come quello della Ferrovia Vigezzina-Centovalli, che, grazie alle suggestioni dei paesaggi attraversati, ha attirato l'attenzione della redazione di RAI Radio 2.

I giornalisti RAI hanno dunque inserito la "Vigezzina" nella classifica delle 5 ferrovie panoramiche più belle d'Italia. Ma non solo: la ferrovia alpina piemontese è stata addirittura posizionata sul gradino più alto di questo podio virtuale e decisamente prestigioso, superando Trentino, Lombardia, Abruzzo e Toscana.

"Una ferrovia bellissima, davvero particolare – la definiscono i due conduttori – la cui caratteristica più incredibile è il percorso suggestivo, che attraversa panorami mozzafiato tra Italia e Svizzera".

"Per noi è una notizia davvero molto gradita – commenta il Direttore della Società Subalpina Impese Ferroviarie, Ing. Daniele Corti - Il fatto poi che a stilare questa classifica sia la redazione dell'emittente radiofonica Rai, capitanata da un qualificato giornalista come Casalini e dallo storico dell'arte D'Orazio, non può che inorgoglirci ulteriormente. Il lavoro che stiamo portando avanti da qualche mese, volto proprio a potenziare ulteriormente la nostra immagine e promozione, sta dunque portando i primi frutti, attirando l'attenzione non solo delle migliaia di viaggiatori che scelgono il nostro percorso ferroviario, ma anche di qualificate testate giornalistiche."

La Ferrovia Vigezzina-Centovalli, oltre a questa importante vetrina radiofonica, nelle prossime settimane sarà protagonista di una intera puntata della nuova trasmissione Rai "Fuori binario", un inedito format nato dopo le riprese del marzo scorso, che in dieci puntate sta percorrendo l'Italia da nord a sud a bordo dei più affascinanti "treni minori".

La messa in onda è stata confermata per domenica 4 ottobre alle 10.30 sulla terza rete Rai e due settimane prima su Rai Italia, il canale Rai dedicato agli italiani all'estero e visibile solo nei continenti extra europei.

Il percorso a bordo del trenino bianco e blu con partenza da Domodossola e soste nei borghi della Valle Vigezzo ha permesso ai produttori di questo nuovo format televisivo di costruire un viaggio attraverso un'Italia fuori dai soliti itinerari, cercando di ritrarre le bellezze del paesaggio, di conoscere i borghi e le strade meno note, le particolarità culturali ma anche i produttori e le osterie che esprimono la cultura gastronomica di questo spicchio di Piemonte.

Durante le riprese sono stati molti gli incontri con le figure che hanno, nella loro unicità, un forte legame con i luoghi attraversati, e che permetteranno di esprimere le caratteristiche e le sfaccettature più genuine della valle piemontese.

Questo vero e proprio viaggio televisivo a bordo del trenino bianco e blu, una delle eccellenze turistiche di tutto il Piemonte, porterà il telespettatore alla scoperta di una delle valli più ricche di tradizioni montane di tutto l'arco alpino.

Soddisfazione, ovviamente, anche in questo caso, da parte del Direttore della Società Subalpina Impese Ferroviarie, Ing. Daniele Corti e del Sindaco di Santa Maria Maggiore, Claudio Cottini, uniti in questa ulteriore occasione: "Il programma sarà un eccezionale veicolo promozionale a livello globale, grazie a Rai Italia, e sul territorio nazionale, grazie a Rai Tre, e siamo certi che potrà colpire l'immaginazione di potenziali visitatori o turisti, tanto da convincerli a scegliere un itinerario su rotaie come quello della Vigezzina, per scoprire questo affascinante angolo del nord Italia".

Maggiori info e aggiornamenti: www.facebook.com/FerroviaVigezzinaCentovalli

Sottocategorie

About Us

Societa Subalpina Imprese Ferroviarie
Capitale Sociale Euro 450.812,70 i.v.
Registro Imprese V.C.O. n. 00127030039
R.E.A. V.C.O. n. 25009
C. F. e P. IVA n. 00127030039

Info e Contatti

S.S.I.F.
Via Mizzoccola, 9
28845 Domodossola VB - Italia
Tel: +39 0324 242055
Fax: +39 0324 45242
E-mail: vigeinfo@tin.it


I reclami dovranno pervenire mediante documento che attesti la data (raccomandata postale o servizio analogo, pec all'indirizzo socsubalpina@legalmail.it.)
La Carta dei Servizi, disponibile in tutte le stazioni SSIF, può essere richiesta all'indirizzo mail: vigeinfo@tin.it